Staff Barche Giornata tipo Corsi e Prezzi Base Nautica Dove Siamo Iscrizioni Contatti Mailing e News
Percorso formativo
Corso Base
Corso Intermedio
Gioco Vela
Corsi di Perfezionamento
Rotte locali
Base Cadetti e Juniores
Corsi su misura
Corso Spinnaker Addestramento e regata
Sito della Compagnia
Scuola Vela
Fratelli Candela
Cultura Nautica
Schede Tecniche
Articoli

Classi Veliche
Riviste Specializzate
Siti Amici
Eventi

Il vento è un elemento essenziale di una scuola di vela e sul lago di Garda ha delle caratteristiche precise che condizionano la giornata del gruppo di allievi.
La giornata si alterna tra esercizi di nauticità, lezioni teoriche e navigazione.

FASI TIPO D'IMPEGNO PER UN CORSO BASE
1 teoria e/o osservazione meteo locale
2 preparazione barche e arte marinaresca
3 varo e navigazione
4 alaggio e disarmo
5 lezione teorica

Da questo schema si differenzia il corso per uno o due allievi che segue un andamento con un numero di ore complessivo inferiore concordato con l'istruttore.

Abbigliamento consigliato durante la navigazione

ESTIVO
"Nello sport della vela, la disidratazione è favorita dal vento che accelera il processo di evaporazione (aumentando tra l'altro la percezione soggettiva di freddo di circa -1° C ogni m/s di vento; questo è il windchill effect, in pratica a 20° gradi con 6 m/s si ha la sensazione di essere a 14° C) e dalle elevate temperature (soprattutto in certi luoghi, basti pensare l'Australia o l'America latina) dovute ai raggi solari."* *da manuale della Federazione Italiana Vela.
Fatta questa doverosa premessa scientifica bisogna non sottovalutare l'abbigliamento estivo.
Si consiglia
Costumi da bagno, pantaloni in tela robusta fino al ginocchio, magliette in microfibra di poliammide o poliestere bianche (che si asciugano in fretta e assorbono pochissima acqua) , tuta da ginnastica, felpa in pile, berretto di lana e di cotone, salopette e spray-top, coltello da barca, scarpe da ginnastica o stivaletti da deriva (corti), calze di lana o pile.

INVERNALE
1° non utilizzare indumenti di cotone o grossi maglioni di lana se non leggermente infeltriti.
2° non utilizzare cerate con fodere che non hanno un drenaggio.
Si consiglia
1° strato - intimo
Su tutto il corpo uno strato sottile e aderente di micro pile o micro fibre atte a trasferire con il calore del corpo il sudore verso l'esterno. Questo criterio vale anche per i piedi attraverso i quali si disperde molto calore. Esistono in commercio anche delle tutine intere. 2° strato
Pantalone e felpa in pile. Sui piedi indossate sopra il calzino in pile o lana una calza da montagna bella grossa. A secondo della temperatura si può aggiungere un gilè ancora in pile. 3° strato impermeabile
una stagna o tradizionale cerata Sulla stagna è necessario regolare prima di indossarla per l'uso definitivo l'apertura del collo La tradizionale cerata è meglio che sia intera. Se preferite prenderla in due pezzi dovrete prendere salopet e spray top. Per la testa un passamontagna o berretto in pile.
Mute
Il 2° e 3° strato possono essere sostituiti dalle mute di vario spessore.

I tradizionali giacconi in uso sugli yachts non vanno bene in deriva perchè troppo ingombranti.

Copyright Fitzcarraldo Scuola Vela - Tutti i diritti riservati

aggiornamento sito a cura di mdn servizi